Quando lo schifo non va in prescrizione

Posted: November 2, 2011 in Politica, società
Tags: , , ,

«…oh ma alla Ferratella occupati di sta roba del terremoto perché qui bisogna partire in quarta subito…non è che c’è un terremoto al giorno».

«…eh certo…io ridevo stamattina alle 3 e mezzo dentro il letto»

Porca miseria, non ci si abitua mai a leggere questa frase. Ogni volta mi assale la nausea, lo sconforto, una sensazione di smarrimento totale. In questi giorni, a causa di un lavoro che sto portando avanti, mi capita spesso di tornare a queste vicende, e anche ora mi sento male. Vorrei vomitare. Su di loro sarebbe l’ideale.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s