E noi non l’abbiamo disturbato

Posted: March 17, 2011 in conflitti, Esteri
Tags: , , , , , , ,

Stanotte Gheddafi probabilmente si riprenderà Bengasi, e tutta la Libia. Puoi anche avere tutto l’ardore e il fuoco rivoluzionario del mondo, ma il fuoco aereo è molto più forte, e poco ci si può fare.

O meglio, “qualcuno” qualcosa la poteva anche fare, ad essere sinceri, e invece è rimasto a guardare, a discutere, a decidere il niente, e intanto il tempo è passato. Non mi piacciono gli interventi militari, ma da qui a non fare un emerito nulla.. stavolta una mano d’aiuto contro un pazzo che bombarda i propri civili la si poteva dare. Quando si deve agire non si agisce, ma sappiamo che gli americani seguono solo i propriinteressi e l’Europa certe responsabilità non se le sa prendere.

Alla fine Berlusconi ci aveva visto giusto con il suo: “Non lo volevo disturbare”, slogan che tutti hanno fatto proprio, a quanto pare. La Francia ha detto di essere pronta a intervenire stanotte ma la cosa non sembra concretamente fattibile. In realtà è l’unica in Europa ad aver esortato a una qualche forma di azione. Ma le decisioni in Europa, nell’Onu, vanno prese assieme, come risultato di riunioni e votazioni. Giustissimamente, aggiungerei, ma cerchiamo anche di vedere cosa sta succedendo fuori dai palazzi.

Ed ecco che Gheddafi può permettersi di fare affermazioni come queste: “Ogni operazione militare contro la Libia esporrà a un rischio tutto il traffico aereo e marittimo del Mediterraneo. Qualsiasi obiettivo civile e militare sarà colpito” è scritto in una nota del Ministero della difesa. Nella nota si precisa che “il bacino del Mediterraneo sarà a rischio non solo nel breve periodo, ma anche a lungo termine“.

Continuate a non disturbarlo, mi raccomando.. (Fisk ci aveva visto giusto –> I timori di Robert Fisk sulla Libia). Mi chiedo cosa succederà una volta che Gheddafi avrà rimesso il giogo alla sua martoriata nazione. Non ci voglio nemmeno pensare a cosa andrà incontro tutta quella gente, che ha già sofferto non poco.


Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s