La polemica del sabato mattina

Posted: February 26, 2011 in Informazione, società
Tags: , ,

Stamattina, mentre facevo colazione vergognosamente alle ore 10.30 (abbiate pazienza!) mi sono imbattuta in un servizio sulle sette, in onda su RaiNews24. Posto che non capisco perchè nei servizi sulle sette bisogna sempre intervistare i preti, che mettono in guardia, condannano etc. Giustamente direi, dato che quello delle sette è un mondo pericoloso che poco ha a che fare con religione e spiritualità …e molto con orge, soldi e potere di poche persone su un gruppo di poveracci (nel senso di persone dalla mente debole, o beccati in momenti particolari della loro vita). Però è come il bue che dice cornuto all’asino. Ok, sto esagerando, lo so, era solo una provocazione. Ma che spesso anche la Chiesa abbia molto a che fare con plagio, potere e soldi lasciatemelo passare.

Quindi preferirei che intervistassero psicologi, esperti, ex vittime, e se proprio devono intervistare un prete che intervistino uno come don Benzi, che con questi problemi ha a che fare ogni giorno attivamente. Il fatto è che dirmi una cosa come: “la moda delle sette si è estesa a causa della perdita dei valori dovuta all’allontanamento di molte persone (giovani soprattutto) dalla Chiesa”, bhe, mi fa un po’ storcere il naso. Per non parlare della recente dichiarazione del vescovo di Vicenza: ha detto che, contro le sette, è necessario avere più esorcisti, da affiancare eventualmente a dei medici psichiatri. Lo trovo delirante, ma vabhe, è una mia opinione da miscredente. Per fortuna non hanno intervistato solo il prete, e il servizio ha riacquistato qualche punto. Il presidente dei familiari delle vittime ed ex vittime, ad esempio, ci stava a pennello.

Ma un elemento di carattere tecnico me l’ha poi buttato giù. In un approfondimento sulle sette (sataniche e non.. anche Scientology per quanto mi riguarda è una setta da cui stare il più lontano possibile), non mi puoi passare continuamente immagini su feste di carnevale e Halloween, dove si vede gente che si diverte genuinamente, costumi spassosissimi, decorazioni a tema horror demenziale, castelli stregati, negozi di scherzi etc etc. Ad un certo punto non ho più seguito quello che stavano dicendo talmente strideva con quello che vedevo. E che dava un senso di ridicolo anche a quelle discussioni serie e importanti. Che roba..

Bene, anche se Pòlemos è il padre di tutte le cose, di tutte re, per oggi con le polemiche inutili ma sfiziose ho finito. Andate in pace.


Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s