I consigli di Neil

Posted: February 21, 2011 in Libri
Tags: , ,

E anche la Libia è esplosa dunque. Gheddafi pare sia fuggito, il governo spara sulla folla ma la gente non si arrende. Leggere sui vari siti di informazione le parole di Frattini mi fa venire la nausea perciò oggi passo. E cambierò totalmente argomento.Parliamo deeee….l…

LA SCRITTURA

Ahah, argomento più vago no? Tutto ok, sarò breve. Chi non ha mai avuto un manoscritto nel cassetto? Sembra che tutti scrivano, tutti tutti! (anche tu, sì, è inutile che neghi!) Poi c’è chi riesce e chi no, come per tutte le cose e per tutte le arti. Pure io ci provo ogni tanto, anche perchè adoro leggere racconti e romanzi ..ma sono arrivata alla conclusione che scrivere narrativa non faccia per me. Mi stanco troppo presto di ogni mia idea. Meglio gli articoli, finiscono subito e non faccio in tempo a rompermi. Un post in un blog è ancora diverso, certo dipende dagli scopi, e il mio blog per ora non ha ancora trovato il suo scopo (povero neko-blog alla ricerca di se stesso!!) perciò non ci penso più di tanto.

Ma a chi ha ancora fiducia nelle proprie capacità di narratore vorrei regalare i consigli di uno degli autori che amo di più al mondo: Neil Gaiman. Non è il mio preferito in assoluto ma, come ho detto più volte, ha quel tipo di fantasia che vorrei avere io. Ecco le sue perle di saggezza, di una semplicità disarmante (punto a favore). Già la 3 è per me un ostacolo insormontabile. La 7 è un po’ oscura (ahah!) Vabhe, godetevele e buon lavoro! We love you Neil!

1. Scrivi.

2. Metti una parola dopo l’altra. Trova la parola giusta, scrivila.

3. Finisci quello che stai scrivendo. Finiscilo a qualunque costo.

4. Mettila da parte. Leggila fingendo di non averla mai letta prima. Mostrala ad amici di cui rispetti l’opinione, amici a cui piacciano quel genere di cose.

5. Ricorda: quando le persone ti dicono che qualcosa non va o che non la capiscono, hanno quasi sempre ragione. Quando ti dicono precisamente ciò che ritengono sbagliato e come sistemarlo, hanno quasi sempre torto.

6. Sistemala. Ricordati che, prima o poi, prima che raggiunga la perfezione, dovrai abbandonarla e passare a scrivere qualcos’altro. Cercare la perfezione, è come inseguire l’orizzonte. Non fermarti.

7. Ridi delle tue battute.

8. La regola principale della scrittura è che se la fai con abbastanza sicurezza e fiducia, ti è permesso fare quello che vuoi (questa regola potrebbe essere applicata alla vita così come alla scrittura. Ma sicuramente è vera per la scrittura). Quindi scrivi la tua storia nel modo in cui chiede di essere scritta. Scrivila con onestà e raccontala meglio che puoi. Non credo ci siano altre regole. Non regole che contino, almeno.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s